Data: 17 Maggio 2021|Autore: |
CAMPAGNA-PRO-CREATIVI_BARA

4. Sgravio fiscale per le discoteche in virtù di un loro totale rinnovamento

Le continue cronache relative agli effetti negativi della “liturgia dello sballo del sabato sera” hanno contribuito, nel tempo, a screditare la reputazione delle discoteche: queste, da luoghi di divertimento e socializzazione per eccellenza, si ritrovano oggi declassate a non-luoghi di degrado agli occhi di una certa fetta di popolazione, che per questo si preclude di frequentarle.
Per ovviare a questa situazione, le discoteche potrebbero reinventarsi secondo un modello nuovo, trasformandosi in luoghi di spettacolo continuo, diversificando la proposta, sempre in un’ottica di coerenza con la propria linea e personalità: sarebbe sufficiente programmare diversi eventi per serata, alternando all’abituale dj set anche esibizioni di musica dal vivo, performer, artisti circensi,
ospitare mostre ed eventi culturali, grazie alle scelte di direzioni artistiche illuminate e lungimiranti.
Si favorirebbero così non solo gli artisti e tutte le figure che ruotano attorno alla loro esibizione, che troverebbero molte più occasioni di lavoro, e si ritroverebbe spazio per la socializzazione, allontanando quelle negatività e preconcetti che vanno a contribuire alla attuale crisi del settore.
Alla luce di ciò, noi di Pro-Creativi chiediamo che questo cambiamento venga premiato dallo Stato, offrendo sgravi fiscali a quelle realtà che vorranno reinventarsi rivedendo la propria formula nel proporsi ai propri clienti, a fronte di maggiori occasioni di lavoro che queste realtà potranno produrre. Per lo stato più lavoro vuol dire maggiori entrate dalle tasse.

  • Arti

  • Servizi

  • Regione

Segnalaci un’azienda

    Condividi l’articolo

    Leave A Comment