Data: 3 Ottobre 2020|Autore: |

di Giovanna Genovese

OMA, Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte, lancia sulla nuova versione del suo sito Eccellenze in formazione, una nuova sezione contenente una mappa di tutte le scuole pubbliche, private e aziendali in Italia che offrono percorsi continuativi di qualità sulle discipline artistiche collegate ai mestieri artigianali.

Un’indagine sulle Eccellenze italiane

Eccellenze in formazione è nata da una indagine sulle scuole italiane condotta da OMA basata su criteri come l’approccio manuale e laboratoriale, il valore dell’offerta, gli itinerari professionalizzanti e continuativi post obbligo scolastico, gli spazi attrezzati e i dispositivi tecnologici messi a disposizione degli studenti e la vicinanza al mondo del lavoro.

Si tratta di uno strumento utile in primis per gli studenti, ma anche per gli artigiani, le istituzioni, associazioni, aziende e gli investitori che possono reperire in modo pratico e veloce risorse fondamentali di crescita e dialogo per lo sviluppo del settore e la futura progettazione di attività.

Il network registra 50 scuole italiane dei mestieri d’arte da ben 12 regioni, divise in 6 macro settori di insegnamento: oreficeria e gioielleria; pelletteria e calzature; pietre dure, falegnameria e restauro; sartoria, accessori e mestieri della moda; vetro e ceramica e multidisciplinari.

La ricognizione è sempre in divenire, per entrare nel sistema è possibile consultare i parametri di selezione ed inviare la propria candidatura attraverso l’apposita sezione del sito.

L’importanza di tramandare i mestieri dell’arte

Il progetto rappresenta un utile strumento soprattutto per risvegliare l’interesse delle giovani generazioni per gli antichi mestieri dell’arte, ricorrendo ad un linguaggio contemporaneo, a loro familiare, quindi più attrattivo. Tante sono nella storia le testimonianze d’eccellenza nelle cosiddette arti applicate che il nostro paese può vantare, assieme a un ruolo di assoluto rilievo nel panorama internazionale: basti pensare ai Maestri Comacini, ai mastri corallai trapanesi, all’Ars Aemilia, solo per citarne alcuni. Tramandare il sapere dei mestieri d’arte equivale, dunque, a far sopravvivere uno dei principi fondanti della nostra cultura e della tradizione del made in Italy, che costituisce il contesto economico su cui il Paese sviluppa da sempre la rete di piccole e medie imprese manifatturiere e artigiane.

É di fondamentale importanza, quindi, valorizzare e supportare un settore che rischia di smarrire del tutto le proprie competenze e maestranze, anche a causa di un significativo rallentamento del passaggio generazionale.

Concorso People In Mind: l’arte tiene a mente le persone con disturbi mentali
Il super-bando Cantica 21 che porta l’arte contemporanea italiana nel mondo
  • Arti

  • Servizi

  • Regione

Segnalaci un’azienda

    Condividi l’articolo

    Leave A Comment