Published On: 20 September 2020|By |

di Giovanna Genovese

I bandi “Partecipazione Culturale” e “Laboratori Culturali” per il sostegno agli operatori culturali nelle periferie e ai musei minori dell’area fiorentina, promossi da Fondazione CR Firenze, sono stati prorogati al 30 settembre 2020.

Le due iniziative sono nate in risposta all’emergenza in atto nel mondo della cultura, dovuta alla chiusura forzata durante il periodo di lockdown per il COVID-19 e al crollo di presenze turistiche, e vogliono sostenere soprattutto le piccole e medie realtà culturali, che rappresentano una delle grandi ricchezze del territorio fiorentino.

Partecipazione Culturale

Il primo bando, per il quale Fondazione CR Firenze ha stanziato 400.000 euro, è rivolto ad associazioni, enti, fondazioni o soggetti senza scopo di lucro, impegnati in progetti che promuovano la partecipazione attiva e l’inclusione sociale della comunità locale, attraverso l’animazione di spazi urbani periferici.

Tali iniziative dovranno interessare il territorio di Firenze, ad esclusione del Quartiere 1 e dei comuni dell’area metropolitana limitrofi alle aree periferiche (Scandicci, Fiesole, Calenzano, Lastra a Signa, Signa, Bagno a Ripoli, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Pontassieve).

Ciascuno dei progetti selezionati riceverà un contributo per un massimo di 30.000 euro, che potranno diventare 50.000 euro qualora vengano presentati sotto forma di rete.

Qui il testo completo.

Laboratori Culturali

All’interno del programma di valorizzazione integrata territoriale “PiccoliGrandiMusei”, che ha per obiettivo lo sviluppo locale e l’elaborazione di un’offerta educativa, culturale e turistica alternativa, Laboratori Culturali si rivolge ai musei minori del Comune di Firenze e della Città Metropolitana, aperti da almeno un anno, con accessibilità minima garantita e numero di visitatori annui compresi tra 3.000 e 300.000 unità.

Per il bando sono stati stanziati 250.000 euro, con contributi fino a 30.000 euro per i vincitori.

I fondi sono destinati a progetti di innovazione digitale per migliorare fruibilità, accessibilità e favorire l’engagement di nuovi pubblici, e per sostenere le spese per gli adeguamenti alle nuove leggi in materia sanitaria per le riaperture al pubblico dei musei dopo l’emergenza COVID-19.

Potranno parteciparvi anche progetti a supporto della didattica e per mettere a disposizione gli spazi museali per la riapertura delle scuole.

Il bando completo può essere scaricato qui.

Le domande di partecipazione ad entrambi i bandi dovranno pervenire esclusivamente on-line, tramite il portale ROL, cui si accede previa registrazione. Per la procedura tecnica di inserimento della domanda nel sistema ROL è attivo un Help desk, consultabile tramite l’indirizzo: assistenzarol17@strutturainformatica.com

Video Sound Art Festival: la call chiude il 30 settembre
X – Il Mulino Gallisay diventa cornice
[searchandfilter id="23024"]

Segnalaci un’azienda

    Condividi l’articolo

    Leave A Comment