Published On: 15 September 2020|By |

di Giovanna Genovese

In seguito alla enorme mole di adesioni al bando, annunciato il 1° di giugno, la Fondazione Fabbri ha deciso di prorogare i i termini di scadenza per le iscrizioni al Premio Fabbri 2020 fino al 17 settembre. In palio per i vincitori 5000 € e la partecipazione, quest’anno, è gratuita.

La rassegna, promossa da Fondazione Francesco Fabbri in collaborazione con Comune di Pieve di Soligo e il patrocinio della Provincia di Treviso, Landscapes Stories, Lago Film Fest e TRA (Treviso Ricerca Arte), si pone da sempre come un vero e proprio punto di riferimento, a livello nazionale, per la ricerca nel campo dell’arte contemporanea. L’edizione 2020 si inquadra in una serie di iniziative della Fondazione per sostenere, in un momento di grande crisi per tutto il sistema culturale, l’arte e lavoratori del settore.

Le sezioni di concorso

Il bando si articola in due sezioni:

  1. Arte emergente: dedicata agli autori under 35; sono ammessi tutti i linguaggi visivi, anche in una logica di multimedialità: pittura, installazione, fotografia, video-arte, performance, sound-art, disegno, grafica. Le opere proposte, se bidimensionali, non potranno superare le dimensioni di cm 150×150; se tridimensionali, dovranno avere un ingombro pari a cm 150 x 150 x 150.
  2. Fotografia: non sono previsti per questa sezione limiti anagrafici; è dedicata esclusivamente alla fotografia e alle diverse declinazioni dello specifico medium. Le opere candidate non potranno superare le dimensioni di cm 150×150.

A entrambe le sezioni potranno partecipare autori da ogni paese del mondo.

Inoltrare la domanda

Le modalità di presentazione della domanda è online: dalla pagina web della Fondazione Fabbri si potrà accedere al modulo di iscrizione, che andrà compilato tenendo in considerazione le seguenti indicazioni:

– ogni opera che si andrà a candidare andrà corredata da un nuovo modulo di iscrizione;

– per ogni opera, potrà essere caricata un’unica immagine o un unico video;

– nel caso di immagine da caricare (obbligatoria per le opere di pittura, disegno, grafica, scultura, installazione, fotografia, fotografia contemporanea) il file da caricare dovrà essere in formato JPEG, PNG o TIF, con una risoluzione di circa 4 Mpx e dimensione compresa tra 1 e 5 MB;

– nel caso di video da trasmettere (obbligatorio per chi candida opere di video arte e performance), il file non potrà essere caricato online, ma dovrà essere reso disponibile attraverso l’inserimento nel form di un link da cui esso sia scaricabile. Il video dovrà essere in formato file MP4, MOV o AVI, della durata massima 10 minuti;

– la candidatura sarà accettata solo se saranno completati tutti i campi obbligatori del modulo di iscrizione, allegato almeno un file immagine/video.

– Per meglio esplicare la poetica dell’artista, sarà anche necessario allegare alla documentazione online: un curriculum, il concept esplicativo dell’opera e l’immagine di un lavoro (fuori concorso) esplicativo della ricerca dell’autore.

Una prestigiosa giuria composta da critici e curatori, quali Lorenzo Balbi, Lucrezia Calabrò Visconti, Daniele De Luigi, Angel Moya Garcia, Francesca Lazzarini, Giangavino Pazzola, Stefano Raimondi e Mauro Zanchi, valuterà le opere secondo criteri qualitativi e di aderenza alla contemporaneità.

Le opere finaliste saranno esposte a Villa Brandolini a Pieve di Soligo (Tv) dal 21 novembre al 20 dicembre 2020; durante il vernissage saranno proclamati i vincitori alla presenza degli operatori, della stampa e del pubblico.

Per il bando completo e maggiori informazioni visitare il sito www.fondazionefrancescofabbri.it/it/arti/premio-francesco-fabbri-2020 o contattare l’indirizzo premio@fondazionefrancescofabbri.it.

Rome Art Week, iscrizioni aperte fino al 30 settembre
Cittadinarte Cattolica, Street Art e rigenerazione urbana
[searchandfilter id="23024"]

Segnalaci un’azienda

    Condividi l’articolo

    Leave A Comment