Diretta da Dorothy de Rubeis e Giuseppe Pizzuto, come la sede di Roma anche Wunderkammern Milano abbraccia tre valori fondamentali: ricerca artistica, professionalità, mercato dell'arte. Il progetto si ispira alle collezioni di curiosità scientifiche e mirabilia da cui prende il nome, che venivano raccolte governanti, aristocratici, mercanti e scienziati dell'Europa rinascimentale. La galleria e gli artisti rappresentati esplorano temi legati al meraviglioso, al paradosso, alla connessione tra l'interno e l'esterno, il convenzionale e il non accettato, il privato e lo spazio pubblico, con profondi intrecci tra Arte Relazionale e l'Arte Pubblica.

CONTATTI